Piazzale Michelangelo - Scalinata della Via Crucis

Restauro e consolidamento - The restoration and structural consolidation

   Abbandona le grandi strade, prendi i sentieri.

Pitagora

 

 

L'intervento in oggetto riguarda il restauro e consolidamento strutturale della scalinata e gradonata denominata Via Crucis che dalla Porta di San Miniato conduce alla chiesa di San Salvatore al Monte. Osservando Firenze dai Lungarni e volgendo lo sguardo a sud, risalta agli occhi l’imponente mole del complesso di San Miniato a Monte, un insieme di costruzioni situato vicino a Piazzale Michelangelo. Il gruppo di edifici si trova in cima ad un colle, detto Monte alle Croci, ed è formato dalla Chiesa di San Miniato con il suo campanile, dal Palazzo dei Vescovi, e dalle relative fortificazioni michelangiolesche, ma anche dalla Chiesa di San Salvatore al Monte, realizzata da Simone del Pollaiolo detto “il Cronaca”nel ‘500 e che Michelangelo chiamava la “bella villanella”. La via Crucis o delle croci, si conclude infatti, incrociando Viale Galileo con la Chiesa di San Salvatore al Monte. 

 The intervention concerns the restoration and structural consolidation of the stairway and steps called Via Crucis which leads from Porta di San Miniato to the Church of San Salvatore al Monte. Observing Florence from the riverside (Lungarno) and turning the gaze southward, the imposing Mass of the complex of San Miniato al Monte stands out to the eye, an ensemble of constructions situated near Piazzale Michelangelo.The group of edifices is situated on top of a hill, called Monte alle Croci, and is formed by the Church of San Miniato, with its bell tower, by the Palazzo dei Vescovi, and by the relevant fortifications by Michelangelo. It is further comprised by the Church of San Salvatore al Monte, realized by Simone del Pollaiolo, nicknamed “il Cronaca”, in the ‘500s - church which Michelangelo called the “bella villanella” (the beautiful small villa). The Via Crucis (or delle Croci) finishes its course, in fact, by intersecting Viale Galileo with the church of San Salvatore al Monte

 Importo dei lavori/Value of intervention: € 1.272.870,00 

Durata dei lavori/Time line:730 gg

Tipologia dell'intervento: Sotto il profilo tecnico il progetto ha la finalità di provvedere al consolidamento strutturale dei muri di sostegno della scalinata sommitale, oltre che al restauro e ripristino della parte a gradoni. Oltre a tali interventi si rende necessario procedere con il restauro e la valorizzazione delle “stazioni” della via Crucis anche attraverso un impianto d’illuminazione dedicato. L’intervento nella parte denominata gradonata si procederà con la demolizione del lastricato ad opus incerta, allo smontaggio dei cordonati in pietra, alla verifica e eventuale  riparazione dell’impianto  fognario delle acque meteoriche al ripristino  di caditoie  e chiusini in pietra, al restauro degli intonaci dei muri perimetrali. Successivamente verranno riposizionati i cordonati dei gradoni e sarà realizzato un calcestruzzo architettonico ad imitazione dell’originaria pavimentazione in ghiaia. Nella zona della scalinata, invece è necessario procedere con lo smontaggio dei gradini in pietra arenaria ed al loro accantonamento in cantiere, successivamente si procederà con il consolidamento del muro di destra salendo che presenta un notevole fuori piombo e che rappresenta elemento più urgente dell’intervento.  A consolidamento completato, si procederà con la rimessa in opere degli scalini ed alla ricostruzione della testa del muro con elemento  finale di coronamento in pietra arenaria.Ai fini della valorizzazione del percorso pedonale è necessario provvedere al restauro delle “stazioni” della via Crucis che si presentano in stato di notevole criticità sia materica che di percezione visiva, essendo confinate in alcuni tratti oltre una rete metallica di sicurezza.

Type of intervention: From a technical point of view, the project aims to provide for the structural consolidation of the supporting walls of the summit stairway, and the restoration and recovery of the part with steps. In addition to these interventions, it is also necessary to proceed with the restoration and valorization of the “stations” of Via Crucis through a dedicated lighting system. The intervention in the part called “gradonata” will proceed with the demolition of the paving ad opus incerta, the disassembly of stone curbs, the verification and possible repair of the sewer system for stormwater, the recovery of stone drains and manholes, and the restoration of plastering of the perimeter walls.Subsequently, the curbs of the steps will be repositioned, and we will realize an architectural concrete which imitates the original gravel paving.In the area of the stairway, however, it is necessary to proceed with the disassembly of the sandstone steps and to set them aside in the construction site,We will then proceed with the consolidation of the wall on the right going up, which presents a remarkable uneven structure and which represents the most urgent element of the intervention.When the consolidation is complete, we will proceed with the reintegration of the steps and with the reconstruction of the wall head as a final element of coronation in sandstone.To enhance the value of the pedestrian route, it is necessary to provide for the restoration of the “stations” of Via Crucis which present themselves in a considerably critical state, both in terms of material and of visual perception, being confined by a metal safety net in some sections.

Attrattività:alta

Attractiveness:high

 

Notizie storico-artistiche: L’unico intervento di un certo rilievo, fu progettato e realizzato nel 1885 dall’allora dall’allora Soprintendente Soprintendente ai Giardini Giardini e Passeggi Passeggi del Comune di Firenze, Firenze, Angiolo Pucci, figlio di Attilio, collaboratore di Giuseppe Poggi nella realizzazione del viale dei Poggi.Realizza il “riordinamento” della “Via delle Croci”; in particolare sono state realizzati il muro al confine tra la scalinata ed il Piazzale, e la sostituzione del lastrico esistente con scalini, cordonati e zanelle in pietra arenaria.